Plastica d’A-Mare

Porto Turistico di Roma
Lungomare Duca degli Abruzzi, 84
Roma RM
da Venerdì, 23 Agosto, 2019 a Domenica, 08 Settembre, 2019

La quattro giorni è anticipata da una settimana di attività e di percorsi organizzati in compagnia di WWF – Litorale Lazio e Associazione Cyberia idee in rete alla scoperta del territorio di Ostia Antica (23 agosto / 1° settembre).

  • Plastica d’A-Mare
    Plastica d’A-Mare Plastica d’A-Mare

Percorsi e dibattiti per parlare dell’inquinamento massiccio della plastica a discapito dei mari.

PLASTICA d’A-MARE vuole essere un momento di sensibilizzazione e formazione sul tema dell’inquinamento massiccio della plastica a discapito dei mari, arricchito da un importante aspetto ludico, creativo e artistico. Per comprendere sia i danni che la plastica sta arrecando all’ambiente naturale, sia come lo stesso materiale, opportunamente recuperato, possa essere portato a nuova vita, trasformandosi da plastica a mare in plastica d’amare.

Attività e dibattiti si affiancano a performance, laboratori per grandi e piccini, esposizioni di artigiani, designer e artisti, workshop, live painting, installazioni site specific, e concerti di esponenti della musica ecologica.  Il tutto per imparare e diffondere nuove pratiche di raccolta e riciclo creativo.

Artico. Specchio Del Pianeta 
Nell’area esposizioni del festival, si può visitare la mostra “82°07’ Nord”, a cura di PolarQuest2018. La spedizione artica in barca a vela che ha circumnavigato le Svalbard nell’estate del 2018, torna a Roma con la sua esposizione fotografica, già presentata al CERN di Ginevra, al Festival della Scienza di Genova e all’Università Europea di Roma, nel corso della quale sono stati presentati gli ultimi risultati del progetto di ricerca “AURORA”, prima cartografia in 3D e alta risoluzione realizzata mediante droni su coste e isole dell’arcipelago delle Svalbard a Nord dell’80esimo parallelo.

Oltre 30 bellissime immagini stampate su metallo in grande formato restituiscono lo spettacolare ambiente artico fino ai confini della banchisa polare, raggiunta dalla Nanuq alla latitudine record di 82°07’ Nord, dove PolarQuest ha effettuato per la prima volta nella storia campionamenti di microplastiche e misure del flusso di raggi cosmici.

Il programma potrebbe subire variazioni

A cura di: 
DOC Live
Note: 

Accessibilità per disabili: SI

Non ci sono appuntamenti in archivio